Palermo | 25/09/2020 | 02:32:32
Pagina Facebook Pagina Youtube Google Plus
Centro di Accoglienza Padre Nostro - ETS
Fondato dal Beato Giuseppe Puglisi il 16 luglio 1991. Eretto in ente morale con D.M. del 22.09.1999
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus

Un micronido nel quartiere Guadagna di Palermo, "segno di speranza"

Gestito dal Centro Padre Nostro, potrā accogliere 18 bambini. "In questo periodo di emergenza sanitaria l'apertura del micronido č sicuramente un segno di speranza"

data articolo 11/09/2020 autore Redattore Sociale categoria articolo RASSEGNA
 
torna indietro
Un micronido nel quartiere Guadagna di Palermo, segno di speranza
Micronido holding Beato Giuseppe Puglisi e Santa Rosa Venerini

PALERMO - Sarà una boccata di ossigeno per alcune famiglie del popolare quartiere Guadagna di Palermo, che potranno affidare per alcune ore della giornata i loro bambin al micronido holding "Beato Giuseppe Puglisi e Santa Rosa Venerini", inaugurato questa mattina in via Chiavelli. I locali di proprietà dell'Opera Pia Cardinale Ruffini verranno gestiti dal Centro Padre Nostro tramite un comodato d'uso della durata di sei anni. La nuova opera si inserisce tra quelle previste per il XXVII anniversario del martirio del beato Giuseppe Puglisi che sarà il prossimo 15 settembre. In particolare, si tratta di una struttura molto grande articolata in circa otto ambienti molto spaziosi e luminosi, munita di spazi interni ed esterni, adeguati anche alle misure previste per l'emergenza sanitaria del Covid 19.

"Sappiamo che la Guadagna è una parte della città che ha tanti problemi - sottolinea Maurizio Artale, presidente del Centro Padre Nostro -. Pur lavorando da anni a Brancaccio, conosciamo questo quartiere, dove fino a 7 anni fa avevamo un centro aggregativo per anziani. Siamo intervenuti in tempo, considerato che già erano avvenuti alcuni atti di vandalizzazione con il furto di infissi e persiane. Essendoci stata data quindi l'opportunità di mettere in funzione questa bella struttura, ci siamo attivati subito per renderla fruibile ai bambini. In questo caso i locali erano già stati ristrutturati e quindi abbiamo dovuto fare solo alcune opere di adeguamento rispetto alle nuove normative. Abbiamo avuto già il sopralluogo dell'Asp e del Comune e a breve attendiamo anche quello della regione. Speriamo di riuscire a partire già dopo il 25 settembre considerato che il comune ha bisogno di rispondere all'esigenze delle famiglie. In particolare accoglieremo come micronido 18 bambini tra infanti e divezzi e bambini un poco più grandi".

L'intenzione del Centro Padre Nostro è anche quella di collaborare con il Centro Arcobaleno 3P gestito dall'associazione Pro.Vide Regina della Pace onlus guidato dalla suora missionaria Anna Alonzo. "Apprezzo molto, lo spirito con cui in tutti questi anni, la missionaria Anna Alonzo si è dedicata alle famiglie della Guadagna - continua Maurizio Artale -. Capisco tutte le difficoltà che ci sono ma mi rendo conto che è comunque molto importante rispettare le regole se si vogliono offrire dei servizi che rispondono a dei bisogni precisi. E' sempre stato nel nostro stile partire bene, dando anche un messaggio agli abitanti del quartiere che, anche se farraginosa, bisogna adattarsi sempre alla legge con senso di responsabilità. Condivideremo lo spazio esterno del parco giochi con il Centro Arcobaleno 3P e speriamo pure un giorno di arrivare a fare delle iniziative insieme. Il nostro arcivescovo Corrado Lorefice, che è molto inclusivo come ben sappiamo, desidera che in nome del bene comune si possano intraprendere proprio tra più realtà sociali percorsi condivisi che diano buoni risultati. Saremo subito aperti alle famiglie che non appena si iscriveranno al comune vi potranno accedere. In questo periodo di emergenza sanitaria l'apertura del micronido è sicuramente un segno di speranza che ci sprona sempre ad andare avanti pur nel rispetto di tutte le diverse misure di sicurezza. Pertanto, partiremo con gradualità e chiederemo naturalmente una grande collaborazione alle famiglie affinchè tutto proceda nel migliore dei modi".

Tra gli altri eventi significativi che rientrano nel l'anniversario del Beato Puglisi è anche in programma l'inaugurazione della comunità alloggio per minori, da 6 a 12 anni, "Beato Giuseppe Puglisi e Santa Rosa Venerini", gestita dal Centro di Accoglienza Padre Nostro a Termini Imerese (PA). Il rito di benedizione dei locali sarà officiato da mons. Corrado Lorefice, arcivescovo di Palermo.

di Serena Termini

© Copyright Redattore Sociale

tag inaugurazione tag micronido tag quartiere guadagna segnala pagina Segnala commenta articolo
Commenta
       

ARTICOLI CORRELATI
articolo correlato Con cautela si respira aria di ripresa
Un articolo della Dott.ssa Laura Stallone in seguito all'inaugurazione del Micronido Holding nel quartiere Guadagna di Palermo
14/09/2020