Palermo | 22/09/2017 | 06:39:30
Pagina Facebook Pagina Youtube Google Plus Google Plus
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus
Fondato dal Beato Giuseppe Puglisi il 16 luglio 1991. Eretto in ente morale con D.M. del 22.09.1999
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus

Tirocini e formazione

Servizio psicologico e formativo

data articolo 06/02/2013 autore redazione categoria articolo PAGINE
 
torna indietro

Il Servizio Psicologico e Formativo, che si avvale di due psicologhe, si occupa, in stretto raccordo con gli altri settori del Centro, delle seguenti attività:

  • consulenza e sostegno psicologico agli utenti, agli operatori e ai volontari;
  • progettazione sociale e programmazione delle attività;
  • selezione e formazione di operatori e volontari;
  • supervisione e tutoraggio di operatori e volontari;
  • gestione di tirocini e stage e delle relative convenzioni con enti di formazione pubblici e privati.

L’attività di consulenza e sostegno psicologico agli utenti, agli operatori e ai volontari si connota come luogo fisico e psicologico di ascolto, volto a promuovere l’espressione dell’individuo, con particolare attenzione alla tutela della dignità della persona e dell’obiettivo primario di promozione umana, perseguito dal Centro. La consulenza e il sostegno sono parte integrante dell’attività di accoglienza, che rappresenta l’azione prioritaria del Centro. Tale attività costituisce un aspetto della una strategia operativa volta a coniugare, in linea di continuità con gli intenti del fondatore Padre Puglisi, l’ imperativo evangelico insito nel verbo accogliere, con la metodologia di lavoro psico-sociale, che consente la strutturazione di una relazione di fiducia tra l’operatore e l’utente e la promozione di condizioni di benessere individuale e sociale.

La progettazione sociale rappresenta l’area di attività che contribuisce al perseguimento delle finalità statutarie del Centro, attraverso il reperimento di fonti di finanziamento per la realizzazione di interventi di promozione umana e l’offerta di risposte ai bisogni della comunità e del territorio. Le attività di progettazione sociale muovono dal costante monitoraggio e dall’attenta rilevazione di tali esigenze e convergono nei settori-chiave delle politiche sociali, funzionali allo sviluppo del sistema di welfare locale. Tali settori riguardano, nello specifico il sostegno alle fasce deboli, quali famiglie in stato di bisogno primario, minori a rischio di marginalità, donne, soggetti che hanno fatto il loro ingresso nel circuito penale, etc. e la finalità di favorire il reinserimento sociale e lavorativo e l’innalzamento della qualità della vita degli individui in condizioni di rischio psico-sociale. La metodologia di progettazione elaborata dal Centro presenta il suo punto sia di partenza che di arrivo nel territorio, dando particolare rilievo all’analisi di contesto nella fase iniziale e alla valutazione della ricaduta dei progetti realizzati nella fase finale e valorizza le considerazioni relative alla fattibilità, alla sostenibilità e all’efficacia delle proposte progettuali.

L’interesse del Centro per le attività formative è sorto dall’esperienza di quotidiano confronto con il territorio e con i destinatari delle attività, che ha reso prioritario il livello di preparazione e competenza del personale di supporto al Centro. Attraverso interventi che, pur non perdendo lo spirito di volontariato, si sono evoluti in direzione di una sempre maggiore professionalizzazione, il Centro ha ampliato il proprio raggio d’azione, realizzato interventi animati da una chiara consapevolezza della connessione tra obiettivi, strategie di intervento ed azioni e costruito un metodo che tiene conto sia delle acquisizioni delle scienze sociali, sia delle peculiarità del territorio in cui opera. Il Centro è divenuto punto di riferimento e luogo di sperimentazione di buone prassi, oltrepassando i confini del quartiere e attivando confronti e scambi, che vengono intesi come moltiplicatori di effetti positivi; ciò ha determinato una sempre maggiore responsabilità formativa nei confronti dei giovani che si accostano all’ente. Si è pertanto ritenuto indispensabile inserire momenti di formazione per gli operatori impegnati nelle attività, al fine di garantire il valore sociale e la funzionalità delle attività svolte.
Gli obiettivi formativi generali da raggiungere sono:

  • strutturare e qualificare il ruolo dell’operatore sociale;
  • promuovere l’acquisizione della metodologia che il Centro ha strutturato e consolidato;
  • promuovere conoscenze, competenze, sensibilità personale, capacità di “leggere” le situazioni e i contesti, motivazione e fiducia nel cambiamento;
  • sviluppare le competenze comunicative, la capacità di ascolto e l’empatia.

L’attività formativa riguarda diversi ambiti:

Servizio Civile Nazionale

Da alcuni anni il Centro presenta e realizza progetti di Servizio Civile Nazionale, integrati alle attività istituzionali dell’ente, e, dall’anno 2004 è iscritto all’Albo degli Enti di Servizio Civile Nazionale, con provvedimento dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. L’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile ha assegnato all’ente numerosi volontari nell’ambito di diversi progetti rivolti agli anziani, ai minori, alle famiglie, alle strutture di accoglienza. Rispetto alle attività previste da ogni progetto, il ruolo dei volontari in Servizio Civile si caratterizza come sostegno all’azione degli operatori di riferimento, non attraverso l’esercizio di una funzione di semplice assistenza, bensì di supporto operativo per lo svolgimento delle attività. Il Centro provvede in proprio all’erogazione della formazione generale e specifica, attraverso l’impiego del proprio personale specializzato.

Tirocini e Stage

Da diversi anni il Centro ha attivato convenzioni con enti pubblici e privati per l’attuazione di tirocini e stage, nell’ambito dei quali il personale qualificato del Centro svolge funzioni di formazione, supervisione e tutoraggio. Le attività formative realizzate negli ultimi due anni sono di seguito riportate:

Università degli Studi di Palermo
Tirocini formativi e professionalizzanti

Kasba S.R.L.
Stage “Corso operatrici contro la violenza domestica”

Engim Sicilia
Stage “Corso addetto alla contabilità”

Metropolis
Stage “Corso per mediatore sociale”

Agronica Soc. Coop.
Stage “Progetto Patch Adams” Workexperience “Progetto Patch Adams”

Cirpe
Stage “Progetto Eldorado”

Istituto Cortivo
Stage “Corso per operatore Socio – Assistenziale per l’infanzia”

Nell’ambito della Convenzione con l’ Università degli Studi di Palermo, è prevista la possibilità che il Servizio Civile Nazionale effettuato presso il Centro sia riconosciuto come valido ai fini del tirocinio formativo e/o professionalizzante, a seguito dell’espressione di un giudizio favorevole in tal senso da parte della Commissione Tirocini. E’ ad oggi in fase di attivazione la Convenzione con l’Università Kore di Enna.

Referenti

 emailD.ssa Laura Stallone

 emailD.ssa Maria Pia Avara

tag tirocini tag formazione tag stage segnala pagina Segnala