Palermo | 12/12/2019 | 05:17:40
Pagina Facebook Pagina Youtube Google Plus
Centro di Accoglienza Padre Nostro - ETS
Fondato dal Beato Giuseppe Puglisi il 16 luglio 1991. Eretto in ente morale con D.M. del 22.09.1999
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus

Festa in piazza Anita Garibaldi. Una mostra e una miniserie tv nel nome di don Pino Puglisi

Grandi pannelli fotografici ricordano la visita di papa Francesco
Auguri del presidente Mattarella prima di vedere «The smile of 3P».

data articolo 12/09/2019 autore Giornale di Sicilia categoria articolo RASSEGNA
 
torna indietro
Festa in piazza Anita Garibaldi. Una mostra e una miniserie tv nel nome di don Pino Puglisi
La memoria. Un momento della presentazione della mostra permanente su Don Puglisi nel piazzale Anita Garibaldi

Sembra di vederlo prendere il cuscino di rose e poggiarlo sulla croce scolpita sul luogo del martirio di padre Puglisi, varcare il piccolo portone di quella casa popolare, salutare la gente affacciata ai balconi dei palazzi che circondano piazza Anita Garibaldi. Papa Francesco è passato da qui, un anno fa, e ha lasciato il segno nella memoria e nel cuore degli abitanti, dei volontari e degli operatori del Centro di Accoglienza Padre Nostro ETS, che hanno voluto rendere perenne questo ricordo, con una bella mostra fotografica permanente degli attimi salienti di quella mezz’ora del 15 settembre dell’anno scorso, quando il successore di Pietro visitò il luogo in cui era vissuto e in cui è stato ucciso dalla mafia il beato don Pino Puglisi. Trentadue grandi scatti, distribuiti in dieci pannelli, che sintetizzano quella parentesi di una giornata straordinaria di papa Francesco vissuta accanto all’arcivescovo, monsignor Corrado Lorefice, e con l’intera città. «Sui suoi passi» è il titolo di questa sequenza di foto, inaugurata ieri pomeriggio, all’interno delle manifestazioni organizzate per il 26° anniversario del martirio del sacerdote di Brancaccio, assieme a tutti i volontari e alle suore Maestre Pie Venerini. «Anticamente gli eventi importanti si tramandavano con la memoria orale, col racconto, oggi abbiamo bisogno della memoria visiva – spiega il Presidente del Centro Padre Nostro, Maurizio Artale – Ecco perché abbiamo voluto questa mostra permanente, anche per continuare l’idea del museo diffuso dedicato a padre Puglisi, che comincia con la casa-museo».

E proprio all’ingresso di quella palazzina è stata posta la lapide con la frase lasciata da Francesco nel libro delle dediche : «Che l’esempio di don Pino faccia nascere tante vocazioni».«Questa mostra serve a ricordare il valore della presenza del Papa qui a Palermo, che ci permette di tenere ben presente che ogni giorno abbiamo davanti persone». Presente anche Sandro Terrani, capogruppo in consiglio comunale del Mov139, residente della zona: «Questa piazza sta diventando simbolo non solo dell’antimafia, ma di riscatto di questo quartiere. E’ in cantiere anche un progetto di riqualificazione della pavimentazione».

Una cerimonia semplice, che ha preceduto un momento intimo e intenso per tanti abitanti della zona, la visione in anteprima della miniserie «The smile of 3P», prodotta dalla Seven in collaborazione con il Centro Padre Nostro e la Sact, con la regia di Paolo Brancati, al quale è giunto un affettuoso messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Una fiction in cui le amicizie, l’amore per la sua famiglia, la vocazione di don Pino vengono fuori in una narrazione costruita con continui flashback, mentre personaggi di ieri e di oggi entrano ed escono dalla vita di un sacerdote vissuta nella sequela di Gesù. La miniserie, infatti, punta a raccontare non «l’eroe antimafia», ma l’uomo di fede, gli eventi più intimi, il quotidiano, gli squarci di vita, immaginando domande e aneddoti come se don Pino fosse ancora vivo. Uno dopo l’altro, tanti episodi noti e meno noti dell’esistenza e della missione di Puglisi vengono rappresentati, lasciando spazio a sorrisi, battute in dialetto e ironia. Nel cast, numerosi attori siciliani come Cesare Biondolillo, Orio Scaduto, Ernesto Maria Ponte, Giuditta Perriera, Gino Carista, Enrico Gippetto, Giovanni D’Aleo, Pietro Daddi. Musiche di Filippo Ragusa e sceneggiatura a firma di Giuseppe Tarantino.

Alessandra Turrisi

tag XXVI anniversario tag martirio tag padre pino puglisi segnala pagina Segnala commenta articolo
Commenta
       

ARTICOLI CORRELATI
articolo correlato Presentato il racconto a fumetti "Don Pino Puglisi" realizzato dai detenuti della Casa Circondariale Torre del Gallo di Pavia
Un progetto dell'Associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli
24/09/2019
articolo correlato I detenuti realizzano un fumetto dedicato a padre Pino Puglisi
Raccontare la storia e l'impegno sociale di padre Pino Puglisi a Brancaccio fino al momento della tragica morte: è questo l'obiettivo del fumetto realizzato da alcuni detenuti della Casa Circondariale Torre del Gallo di Pavia
19/09/2019
articolo correlato VII Memorial 3P "Il sorriso di un cuore onesto" a Caltanissetta per ricordare don Pino nel XXVI anniversario del suo martirio
Torneo di calcio a 5 organizzato dalla Comunità Penale Maschile del Dipartimento di Giustizia Minorile di Caltanissetta in collaborazione con il Centro di Accoglienza Padre Nostro
16/09/2019
articolo correlato Da Feltrinelli il «Banco dei desideri»
Beneficenza
15/09/2019
articolo correlato In Cattedrale sarà rievocata la visita di Bergoglio
Il programma di oggi
15/09/2019
articolo correlato Biondaccio: il Teatro Biondo di Palermo ricorda Padre Puglisi nel quartiere "simbolo" di Brancaccio. Si comincia domenica 8 settembre con lo spettacolo Non me l’aspettavo!
COMUNICATO STAMPA Palermo, 4 settembre 2019
06/09/2019
articolo correlato Godrano. Presentazione del 'Percorso Spirituale Naturalistico sulle Orme del Beato Giuseppe Puglisi'
Realizzate la mappa cartacea e l'App per ripercorrere gli itinerari tanto amati da padre Pino Puglisi
04/09/2019
articolo correlato 26° Anniversario del martirio del Beato Giuseppe Puglisi
Programma delle manifestazioni
17/08/2019